Agevolazioni fiscali per antifurto: le detrazioni Irpef per l’acquisto dei sistemi di sicurezza

Dal 2011 le agevolazioni Irpef che seguono l’installazione di un impianto di allarme nella propria casa, hanno avuto degli effetti positivi sia sotto il profilo della domanda che dell’offerta destinata ai prodotti per la sicurezza.

10 mag 2013 Le ultime dal mondo della Sicurezza - Tempo di lettura: min.

sicurezza
Foto: Sol. Tec. Srl

Dal 2011 le agevolazioni Irpef che seguono l’installazione di un impianto di allarme nella propria casa, hanno avuto degli effetti positivi sia sotto il profilo della domanda che dell’offerta destinata ai prodotti per la sicurezza. Approvate dopo un lungo percorso legislativo iniziato nel 1998, si tratta di detrazioni fiscali  che la ditta venditrice del prodotto è obbligata a far conoscere a tutti i clienti e sono strettamente connesse con le opere di ristrutturazione che precedono l’installazione dell’allarme.

Sotto il profilo specifico dei prodotti, la detrazione è prevista anche per gli articoli che rientrano nella cosiddetta categoria delle “Misure Aggiuntive” per la sicurezza, ovvero:

Definiti anche tutti i destinatari delle agevolazioni, corrispondenti a:

  • Proprietari o nudi proprietari
  • Usufruttuari
  • Locatari
  • Familiare convivente del possessore o del detentore dell’immobile

In base a tale disposizione, l’acquisto di un allarme viene inteso, quindi,  nell’ottica di una misura finalizzata a prevenire che vengano compiuti degli atti illeciti da parte di terzi, rientrando a pieno titolo nella categoria disciplinare di tutti quegli interventi tesi a promuovere la sicurezza privata.

A facilitare l’applicazione delle agevolazioni è la procedura stessa: da quest’anno non è nemmeno necessario comunicare all’Agenzia delle Entrate la data di inizio dei lavori o il costo della manodopera come voce separata dalla fattura, basterá consultare l’apposita sezione del sito ufficiale e seguire i passi indicati in base alla categoria d’appartenenza. Rientrano in questa fascia, inoltre,  anche gli interventi effettuati fino al 26 Giugno dello scorso anno.  A tutti gli interventi, invece, effettuati entro il 31 Dicembre 2011 da parte di contribuenti di età pari o superiore a 75 anni, la detrazione verrà ripartita in 5 anni.

Eccezioni invece per gli Istituti di Vigilanza per cui sarà possibile detrarre dal costo totale ben il 50% del costo sostenuto. Il consistente numero dei prodotti protagonisti delle detrazioni ha sicuramente condotto il settore in una fase quanto mai dinamica, stimolando la concorrenza fra le imprese e la curiosità dei clienti. Ulteriore alleato delle detrazioni fiscali è sicuramente il nuovo design dei prodotti per la sicurezza, soprattutto in relazione alle porte blindate che ormai non hanno nulla da invidiare ai più prestigiosi complementi ideati per la casa.

In Italia il tema della sicurezza è sempre stato un tema caldo e tale tendenza in un certo senso ha garantito che l’intero settore abbia risentito meno di altri la crisi attuale, ragion per cui l’andamento delle agevolazioni in questione proseguirà anche quest’anno verso un’ottima direzione.

0 Mi piace

Lascia un commento

INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
Finalità:
a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
Legittimità: Consenso dell’interessato.
Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su sicurezza365.it/proteccion_datos

Articoli correlati